Nella lezione tenutasi mercoledì 19 febbraio, ci siamo occupati delle Stelle e più nello specifico della loro struttura. Immaginate ora di poterne vedere tante, apparentemente vicine tra loro: una porzione della nostra sfera celeste puntellata da questi pallini luminosi che sembrano essere tutti uguali.. Beh quello che stiamo ammirando è sicuramente un Ammasso Stellare, un insieme di stelle che la cui distanza da noi è molto maggiore di quella tra di loro; questo fattore ci dà la sensazione che siano tutte “ammassate” lì, alla stessa distanza da noi. Il fatto invece che ci sembrano essere tutte uguali è legato al fatto che sono stelle aventi la stessa età. La caratteristica degli ammassi è che sono costituiti da stelle coeve, ovvero aventi la stessa età. Tra gli ammassi distinguiamo quelli

  • Aperti: costituiti da 50-1000 stelle generalmente giovani; non sono legate gravitazionalmente e sono destinate a disperdersi in un timescale pari a quello di attraversamento dell’ammasso da parte di una stella. Finora ne sono stati catalogati 200, tra cui M45 (Pleiadi), le Iadi (entrambi costellazione del Toro) e quello del Presepio (costellazione del Cancro). Questi ammassi sono considerati oggetti galattici poiché la maggio parte di essi si trova nella Via Lattea e contengono stelle di dimensioni diverse
  • Globulari: costituiti da 10000-1000000 stelle distribuite in sferoidi di qualche parsec di raggio: sono sistemi gravitazionalmente legati. L’età stimata (10 GigaAnni) e la bassa metallicità fanno supporre che siano tra i primi oggetti formatesi durante il processo di formazione della nostra galassia (ancient system). Ne conosciamo circa 70 e le stelle che li compongono hanno una dimensione molto piccola. Spicca in questa tipologia M13, l’ammasso nella costellazione di Ercole
M45 – Pleiadi Newton 150/750 Camera Risingcam1600 Simone Bertuccelli & Riccardo Canova

Gli ammassi sono generalmente designati con il numero di indicazione del catalogo in cui vengono segnalati e descritti: M per il Messier, NGC per il Dreyer e IC per il catologo indice.

Tra gli ammassi possiamo far rientrare anche le nubi stellari, tra cui le due Nubi di Magellano che adornano il cielo nell’Emisfero Australe!

Tags

Comments are closed